(((¯`'·emozioni·'´¯)))

(((¯`'·emozioni·'´¯)))
i momenti più intensi della vita,quelli che danno sapore e senso ai nostri giorni...ascolta il mio cuore senti la mia anima..siediti qui accanto a me...emozionati,seguendomi nel mio immenso volo!

09/11/14

Mazza da tamburo ....un fungo bellissimo!


Mi piace andar per funghi, perché mi da la possibilità di vivere all’aria aperta, mi fa camminare per ore in luoghi incantati, mi permette di alzarmi all’alba per poter trovare  loro... i funghi.A Palermo la  località dove poter trovare i funghi è Bosco della Ficuzza’che un posto estremamente bello,dove arte e natura si integrano perfettamente. 




Domenica di buon ora lasciata la macchina nell'area di parcheggio,ci siamo avviati io e la mia amica nel bosco,nelle quercete lungo il sentiero scorgiamo la mazza da tamburo (Macrolepiota procera)  che è un fungo bellissimo che si erge alto e slanciato ed è visibile anche da molto lontano dalla carne prelibata  si fa apprezzare in tanti modi in cucina...ma io lo preferisco impanato






Ingredienti



8/10 mazze di tamburo 

2 uova 
pan grattato quanto basta 
farina 00 quanto basta 
un cucchiaio di latte 
un pizzico di sale 
una spolverata di pepe 
una spolverata di noce moscata 
olio di semi per friggere 




Preparazione

Per prima cosa bisogna pulire le mazze di tamburo, passandole sotto l'acqua corrente e levando i residui del sottobosco (foglie e terriccio) soprattutto dal gambo. Una volta ripuliti è necessario asciugare i funghi con un panno di carta, senza strofinarli, e poi tagliarli. Dividere il cappello del fungo dal gambo e tagliarlo in due o quattro parti, a seconda della grandezza del fungo. Tagliare poi a metà per lungo il gambo, in modo da utilizzare anche quello per la vostra ricetta.




Una volta preparati tutti i funghi mettete la farina in un piatto capiente e passate i funghi all'interno del piatto, in modo che possano infarinarsi. Mettete ora in una ciotola abbastanza capiente le uova, il sale, il pepe, la noce moscata e il latte. Sbattete il tutto con una forchetta o se preferite con una frusta fino a che non si saranno formate delle bolle in superficie. Preparate già in un altro piatto il pangrattato che vi servirà per ricoprire le mazze di tamburo.




A questo punto prendete i funghi tagliati a pezzi e infarinati ad uno ad uno e dopo averli scrollati dalla farina in eccesso, fateli passare nel piatto con le uova e gli altri ingredienti, in modo da bagnare ogni parte. Ora metteteli nel pangrattato e ricopriteli in modo da non lasciare nessuna parte umida. Una volta completato tutto il procedimento di panatura mettete a scaldare l'olio in una padella antiaderente. Il miglior olio di semi per friggere è quello di arachidi, ma potete scegliere quello che più preferite.
Quando l'olio sarà molto caldo gettate all'interno alcuni funghi impanati, senza riempire troppo la padella, in modo che ogni pezzetto abbia il giusto spazio per friggere bene. Scolate e gustate ancora caldi.






Assieme alle mazze di tamburo impanate potete servire una julienne di finocchi crudi, conditi con un filo d’olio extra vergine d’oliva e delle foglie di menta tritate.



Nessun commento:

Posta un commento

....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog