(((¯`'·emozioni·'´¯)))

(((¯`'·emozioni·'´¯)))
i momenti più intensi della vita,quelli che danno sapore e senso ai nostri giorni...ascolta il mio cuore senti la mia anima..siediti qui accanto a me...emozionati,seguendomi nel mio immenso volo!

23/11/14

Leonard Cohen...uno dei cantautori più celebri, influenti e stimati della storia della musica!


 Vorrei dire tutto ciò che c'è da dire in una sola parola. 
Odio quanto possa succedere tra l'inizio e la fine di una frase 


Leonard Cohen cantautore, poeta e compositore... nato a Montreal nel 1934 da una famiglia ebraica immigrata nel Canada fin dai tempi dell'università a Montreal, Leonard Cohen si dedica alla poesia. La sua prima raccolta vede la luce nel 1956, con il titolo di Let Us Compare Mythologies. In questo periodo si incontra con alcuni amici poeti, in un congresso informale di lettura e critica dei rispettivi componimenti. Un primo album direading, contenente otto poesie recitate da Cohen, esce nel 1957 con il titolo di Six Montreal Poets. Nel 1961viene pubblicata la raccolta di poesie The Spice-Box of Earth.Trasferitosi a Hydra, un'isoletta della Grecia, famoso rifugio di artisti d'ogni genere, pubblica nei primi anni sessanta raccolte di poesie (tra cui Flowers for Hitler) e due romanzi, Il gioco preferito (1963) e Beautiful Losers (1966).




Suzanne

La sua canzone Suzanne (del 1966) ne decreta il successo universale a livello musicale. Alla musica si avvicina grazie alla cantante e amica Judy Collins che per prima ne interpreta alcune canzoni e lo esorta a tentare la fortuna con la musica, spingendolo a suonare e cantare in pubblico.


So Long Marianne,


Altri brani celebri di Cohen sono: Famous Blue RaincoatThe PartisanSo Long MarianneChelsea Hotel #2Sisters of MercyHallelujah (resa ancor più famosa dalle molteplici cover, in particolare da quelle di Jeff Buckley, Bob Dylan (eseguita in più concerti durante il 1994 ma mai pubblicata ufficialmente) e John Cale),Waiting for the MiracleTower of SongFirst We Take Manhattan (molto nota è la cover di Joe Cocker) e Bird on a Wire. Da segnalare anche il film I'm a Hotel (1985).



Hallelujah

I temi ricorrenti nei suoi lavori comprendono l'amore e il sesso, la religione, la depressione psicologica, e la musica stessa. Ha inoltre scritto alcuni brani con temi politici, anche se talvolta in modo ambiguo. "Suzanne" mescola a una malinconica canzone d'amore la meditazione religiosa, temi che sono mischiati anche in "Joan of Arc". "Famous Blue Raincoat" è scritta dal punto di vista di un uomo il cui matrimonio è finito per infedeltà della moglie con il suo più intimo amico, ed è scritto in forma di una lettera all'amico, a cui egli scrive, "penso che mi manchi.... Conosci il tuo nemico è addormentato / E la sua donna è libera", mentre "Everybody Knows" si occupa in parte delle disuguaglianze sociali e della dura realtà dell'AIDS.




Sister of Mercy

"Sister of Mercy", in base alle note nel suo Greatest Hits evoca l'incontro con due donne di nome Barbara e Lorena in una camera d'albergo a Edmonton, Canada. "Chelsea Hotel # 2" tratta della sua relazione con Janis Joplin senza sentimentalismo, ma il brano rivela la presenza di un certo amore. Cohen descrive la canzone in un'intervista filmata per il concerto-tributo a lui dedicato. Egli conferma inoltre che il soggetto è effettivamente Janis con qualche evidente imbarazzo. "Lei non mente", egli dichiara, "ma mia madre sarebbe inorridita". Il titolo di "Don't Go Home with your Hard-On" (che si può tradurre "non tornare a casa con un'erezione") parla da sé.



Don't Go Home with your Hard-On

Nessun commento:

Posta un commento

....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog